Primo bilancio stagionale

Appena iniziato il girone di ritorno è tempo di primi bilanci e considerazioni. L’analisi spetta al nostro DS Rossi.

“ Sicuramente siamo in linea con le aspettative di inizio stagione. Guardando semplicemente l’aspetto numerico, rispetto allo scorso anno abbiamo 10 punti in più in classifica in sole 14 partite disputate che ci collocano ai vertici del campionato, ma sarebbe sicuramente una considerazione riduttiva. La cosa più importante è la crescita che ci eravamo prefissati all’ inizio, sia in termini di gioco che tecnica individuale e di squadra. Mister Ferrini sta facendo un ottimo lavoro. La squadra è stata fortemente ringiovanita e l’obiettivo era investire nella crescita dei nostri giovani. Se si esclude Alfieri che è un ’84 con una certa esperienza alle spalle e si allena come un ragazzino,  Kokora è del ’96, Polvani, Bindi, Consiglieri, Yamamoto sono ragazzi del ’97, Del Fiume, Benincasa e Fukui sono del ’93. Su questi gli innesti di giocatori con un esperienza importante e con un valore assoluto nel pieno della loro maturità sportiva come Filippi e soprattutto Pasqui, Tancredi ed Ermini fanno si di poter creare le basi per un gruppo che può solo crescere, migliorare e giocare insieme per anni.”

– Un progetto a lunga scadenza quindi…

“ Sicuramente, quello è l’obiettivo primario, indipendentemente da quale sarà il risultato finale di questa stagione. E’ stata la prima che abbiamo materialmente iniziato senza il “nostro” Coppola e con ben 6 giocatori nuovi rispetto a quella passata che sono insieme da soli 4 mesi, ma ogni allenamento e ogni partita cresce affiatamento ed intensità, e di conseguenza la squadra. Abbiamo cambiato molto non solo rispetto alla stagione scorsa, ma più in generale rispetto agli anni passati. Il livello tecnico, si è alzato tantissimo ed anche semplicemente la mentalità e l’approccio agli allenamenti è diverso.”

– Il momento più difficile fino ad oggi ?

“ Sicuramente l’infortunio occorso a Brundu nella gara con il Midland, tra l’altro capitato nel periodo delle 3 sconfitte consecutive. Danilo è stato da subito un punto di riferimento per tutti e non solo in campo e la cosa ci ha coinvolto molto soprattutto dal punto di vista umano. Sportivamente invece siamo stati bravi a gestire la situazione  ed inserire in rosa un ragazzo come Ermini, un ottimo colpo sotto molti punti di vista.”

– Per il girone di ritorno quali aspettative quindi?

“ Intanto abbiamo iniziato con una vittoria contro un tenacissimo Torrita e sicuramente è un buon inizio, vincere fa sempre bene. Comunque le aspettative sono quelle dette prima, migliorarsi ed arrivare il più vicino possibile al top a fine campionato. La fiducia nei ragazzi e nel Mister è tanta”